Chiesa Cattolica Italiana

Diocesi di FIesole

Cattedrale di San Romolo a Fiesole

Convocazioni diocesane 2019

Presso l'Auditorium di Loppiano, lo scorso venerdì 25 ottobre dalle ore 18:30 in poi, si è tenuto il terzo ed ultimo incontro delle convocazioni diocesane

Scarica i testi

Consulta lo stato dei lavori

26 gennaio Domenica della Parola di Dio

domenica parolaNella III° Domencia del Tempo Ordinario Papa Francesco ha istituito la Domenica della Parola di Dio.

Scarica il sussidio CEI

"Corrispondenza" n.76

E' uscito l'ultimo numero di "Corrispondenza". Dal link sottostante è possibile scaricare il file pdf del numero. Contiene anche un articolo del nostro Vescovo Mario sul cammino diocesano svolto finora.
Inserto a colori: Percorsi d'aerte nell'Abbazia di San Salvatore a Soffena nei pressi di Castelfranco di Sopra di Lucilla Baldetti.

Scarica la rivista

Ultime Notizie:

Bacheca Diocesana:

96e5e29b-5f84-458c-aa85-9b56c8caa101

96e5e29b-5f84-458c-aa85-9b56c8caa101

fam loppiano

fam loppiano

1

1

oratorio

oratorio

bullismo

bullismo

preghiera giovani 2020

preghiera giovani 2020

BETHESDA 2020

BETHESDA 2020

Un tempo per noi due

Un tempo per noi due

esercizi famiglie 2020

esercizi famiglie 2020

sentieri damore 2019-20 una pagina2

sentieri damore 2019-20 una pagina2

CalendarioPercorso preparazMatrimonio 001

CalendarioPercorso preparazMatrimonio 001

Scuola Musica Sacra

Scuola Musica Sacra

26 gennaio 2020: sussidio per la Domenica della Parola di Dio

domenica parola"Si tratta di una occasione preziosa per rendere la Chiesa intera sempre più consapevole di una realtà fondamentale della sua identità: la centralità della parola di Dio."

Con la Lettera apostolica in forma di Motu proprio dal titolo Aperuit illis Papa Francesco ha istituito per la Chiesa universale una domenica espressamente dedicata alla parola di Dio, «perché possa far crescere nel popolo di Dio la religiosa e assidua familiarità con le Sacre Scritture, così come l’autore sacro insegnava già nei tempi antichi: “Questa parola è molto vicina a te, è nella tua bocca e nel tuo cuore, perché tu la metta in pratica” (Dt 30,14)» (n. 15).

Si tratta di una occasione preziosa per rendere la Chiesa intera sempre più consapevole di una realtà fondamentale della sua identità: la centralità della parola di Dio. Non a caso il Concilio Vaticano II apriva il suo documento sulla divina rivelazione Dei Verbum, qualificando la Chiesa essenzialmente come la comunità di quanti si pongono «in religioso ascolto della parola di Dio» (n. 1). La Chiesa si riconosce come la comunità dei credenti in ascolto di Dio, che parla attraverso le Sacre Scritture tramandateci nel corso dei secoli dalla Tradizione. Il primato della Parola si esplica in ogni ambito della vita ecclesiale: dalla dimensione spirituale, alla cura pastorale, all’azione evangelizzatrice. Essa fonda, plasma e ispira ogni aspetto della fede personale e comunitaria.

Leggi tutto

Domenica 19 gennaio Festa diocesana della pace

festa pace 2020Anche quest’anno la Consulta Diocesana delle aggregazioni laicali ha deciso di preparare insieme la FESTA della PACE, come momento importante di unità di tutta la Chiesa Diocesana intorno ad un tema importante e irrinunciabile per tutti i cristiani. La pace è il primo dono che il Signore ci ha consegnato dopo la Resurrezione ed è questo dono che tutti i cristiani sono chiamati a custodire, promuovere e costruire per il bene di tutti gli uomini in ogni epoca storica e in ogni luogo sulla terra. Oggi, in particolare, in una cultura in cui sembra che la violenza sia la soluzione ad ogni tipo di conflitto, in cui la corsa al riarmo continua ancora silenziosa, è importante riaffermare il primato della pace come unica via possibile per una società più giusta e più a misura di uomo.

Con questo desiderio, tutte le associazioni e movimenti della nostra Diocesi si sono messe insieme per accogliere e far proprie le parole e le esortazioni che Papa Francesco ha scritto nel messaggio per la LIII giornata mondiale della pace dell’anno 2020: “LA PACE COME CAMMINO DI SPERANZA:DIALOGO, RICONCILIAZIONE E CONVERSIONE ECOLOGICA”. Abbiamo pensato quindi di ritrovarci per fare festa e riflettere sul messaggio del Papa, invitando Don Andrea Bigalliche ci aiuterà ad approfondire e a confrontarci sulle questioni principali del messaggio.

L'evento avrà luogo domenica 19 gennaio 2020 presso il Centro Pastorale della parrocchia del Matassino.

 Leggi tutto

La liturgia è vita: l'Eucaristia fa la Chiesa

liturgia5La conclusione della settimana di aggiornamento teologico, a Loppiano, è stata affidata al benedettino Ildebrando Scicolone, già preside dell’Istituto Liturgico S. Anselmo di Roma, che ha offerto un’ampia e appassionata riflessione sull’Eucaristia.

C’è una schizofrenia da guarire riguardo all’Eucaristia che, nel nostro modo di pensare, è qualcosa di totalmente diverso dalla messa. Una visione distorta affermatasi a partire dal secondo millennio e che ha finito per farci pensare – e addirittura formulare nel Catechismo di san Pio X – che Eucaristia è l’ostia consacrata custodita nel tabernacolo e che la messa sia un rito da essa, di fatto, del tutto staccata. È questa la malattia che dom Ildebrando Scicolone ha indicato come punto di partenza della sua riflessione che ha condotto i presenti, ancora una volta assai attenti e partecipi – anche grazie alla grande capacità comunicativa del relatore –, a riscoprire il significato unico dell’Eucaristia.

Leggi tutto

La liturgia è vita: l'anno liturgico come cammino di fede comunitario

liturgia4Nel suo terzo momento, con la riflessione di don Angelo Lameri, il percorso della settimana di aggiornamento si è soffermato sulla realtà dell’anno liturgico, fede in atto nel dispiegarsi del tempo.
 La fede non è semplicemente credere a qualcosa. Essa è un annuncio, una rispo-sta e un movimento. Da qui la centralità dell’anno liturgico, particolarmente il suo “cominciare sempre da capo”, che si incontra profondamente con la nostra espe-rienza di vita, in cui il ripartire si verifica continuamente. È da queste considera-zioni generali che ha preso avvio la relazione di don Angelo Lameri, docente di liturgia presso la Pontificia Università Lateranense, davanti a un’aula davvero at-tenta e gremita. E ha continuato facendo presente che, nel dinamismo dell’anno liturgico, assume una grande centralità proprio il tempo di Avvento come tempo che è per eccellenza l’invito a ripartire e a ricentrarci in Dio. È l’Avvento che ci ri-corda con chiarezza che il grande protagonista del tempo liturgico è Gesù Cristo e che noi siamo invitati a entrare in contatto con lui vivo. Un tempo di attesa, ma at-tesa anche già compiuta in vista del ritorno finale. Tempo in cui sperimentiamo in modo privilegiato l’invito formulato da papa Francesco a concentrarci sull’avvio dei processi e ad avere un rapporto nuovo e fecondo con il tempo: un tempo da accogliere, da vivere con gratitudine e responsabilità, un tempo soprattutto abitato da Dio. L’anno liturgico è anche un tempo che inizia e che finisce e che, proprio per questo, ci aiuta a riscoprire la dimensione della fine, della mortalità e del limite.

Diocesi di Fiesole

P.tta della Cattedrale, 1
50014 Fiesole (FI)
tel e fax: (+39) 055 59242
C.F: 94004010487

Questo sito fa uso dei cookie soltanto per facilitare la navigazione

Per saperne di più vedi: INFO

Non mostrare più

Informazioni sui cookie

I Cookie sono porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell'erogazione del servizio .
Questo sito utilizza soltanto cookie tecnici, che hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al suo funzionamento:
  • Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione e migliorare l'esperienza di navigazione dell'Utente;
  • Cookie analytics, che acquisiscono informazioni statistiche sulle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
  • Cookie di funzionalità, anche di terze parti come Google, Facebook, Twitter , Youtube, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.
Questi cookie non necessitano del preventivo consenso dell'Utente per essere installati ed utilizzati. In ogni caso l'Utente ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del browser.
Per altre informazioni vai alla pagina informazioni legali di questo sito.

Contatti

Curia: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Webmaster: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Twitter: @DiocesiFiesole